fest

Le festività del Giappone sono veramente molte e tutte rappresentano caratteristiche importanti del Folklore nazionale.
A Gennaio si festeggia loShogastu, ossia capodanno giapponese. Ha un durata di tre giorni in cui si cera di ripulire tutta la casa al fine di eliminare tutte le impurità sia fisiche che spirituali. Si usa fare dei doni monetari ai vicini di casa e frequentare i santuari. In questo periodo dell’anno è di stretta necessità indossare il Kimono.

Altra festività di Gennaio è ilSeiji no hi, ossia festa della Maggiore Età! Vi partecipano tutti quelli che nell’anno precedente hanno raggiunto la maggiore età e tutti hanno l’obbligo di indossare abiti elegantissimi. I festeggiamenti si tengono il secondo lunedì di gennaio.

A Febbraio in Giappone si festeggia il Setsubun. In realtà questa non è proprio una festa nazionale, secondo le leggende veniva festeggiata per cacciare gli spiriti maligni e oggi si usa, davanti ad un tempio, mangiare tanti fagioli quanti sono gli anni di chi sta pregando.
Oltre all’ormai occidentale San Valentino, a febbraio si festeggia anche laKenkoku Kinenbi, Festa Nazionale della Fondazione del Giappone.

Marzo è il mese della Festa delle Bambole; precisamente il 3 marzo vengono esposte le bambole che si hanno in casa assieme ai fiori di pesco, si beve delSakè e si scongiura la mala sorte che per tradizione doveva passare dalla bambine alle bambole. Il 21 Marzo si festeggia l’equinozio di primavera che è anche festa nazionale.

Molte feste del Giappone durano da Aprile a Maggio come quella dell’Hanami, ovvero quella dei Ciliegi in Fiore. Il 29 Aprile si festeggia la Giornata della natura, ed è anche l’Anniversario della nascita del famosissimo imperatoreHirohito. Il tre maggio è il Kenpo Kinenbi, ossia Anniversario della costituzione, entrata in vigore solo nel 1947. In successione si festeggia anche il Kodomo no hi, Giorno del Bambino, corrispondente maschile della Festa delle Bambole.
A Luglio, precisamente il sette, si festeggia la Tanabata Matsuri, ossia festa delle Sette Notti. Si celebra la settima notte, del settimo mese a causa dell’incontro della stella di Vega con quella di Altair.
In piena estate dal 14 al 16 agosto si festeggia l’Obon, ossia Festa delle Lanterne ma precisamente è considerata da tutti i giapponesi la festa di Ognissanti. Si usa ripulire sia le case e i cimiteri e si usa mettere decorazioni e offrire cibo. Di solito nei luoghi di culto ma anche nei cortili delle scuole si fa una danza molto caratteristica chiamata Bon Odori.
Nei mesi autunnali quindi da Settembre a Dicembre si festeggiano:

Keiro no hi – Festa Nazionale dell’Anziano (Terzo Lunedì di Settembre)
Shubun no hi – Equinozio di Autunno, Festa Nazionale (23 Settembre)
Tajiku no hi – Giornata dello Sport (Secondo Lunedì di Ottobre)
Bunka no hi – Giornata della Cultura (15 Novembre)
Kinro Kansha no hi – Festa Nazionale – Giorno di Ringraziamento per il Lavoro
Chistmas – 25 Dicembre – è una festività non religiosa e nemmeno nazionale, ma semplicemente da passare con il proprio partner.