Buongiorno,

oggi spiego come fare i mitici onigiri, le polpettine di riso molto amate in Giappone, potete farle praticamente con qualsiasi ripieno anche se le più famose sono sicuramente quelle con l’umeboshi (una particolare “prugna” sotto sale). Io invece li ho fatti di tre tipi: alle verdure con degli appositi Furikake (condimento per riso) e con surimi.


Ingredienti per circa 25 onigiri:                                                                                  oni-ingr

  • 500 gr di riso giapponese
  • 9 cucchiai di condimento per riso
  • alga nori tagliata in striscioline da 2×8 cm circa
  • surimi 6 rotolini
  • furikake al gusto che preferite, metà busta
  • maionese (opzionale)

 

 

 


Procedimento:

Iniziate preparando il riso Gohan (trovate la ricetta nella sezione cucina). Una volta pronto lo dividiamo in 3  ciotole ed aggiungiamo i gusti dei nostri onigiri, io ho fatto una parte con il furikake alle verdure e sesamo, la seconda parte con il furikake alle verdure e uova, la terza con surimi tagliato in pezzettini e sesamo, a quest’ultimo se volete potete aggiungere un po di maionese all’interno mentre formate la pallina in modo da avere un gusto simile ai california roll.

Unite mischiando delicatamente e poi iniziate a formare le palline di riso, vi consiglio di bagnarvi un po le mani prima di formare ogni pallina e lavarvele di volta in volta così da essere facilitati nel dare la classica forma all’ onigiri. Una volta formata la pallina posizionate la striscia di alga nori sul fondo che esca da entrambi i lati, non c’è bisogno di bagnarla o fare nulla di specifico perché si attaccherà già al riso.

I vostri onigiri sono pronti da mangiare, mi raccomando è una pietanza che si consuma a temperatura ambiente o anche tiepida, ma non fredda.

onigiri